Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Scandalo Nomura, giudice annulla sequestro beni da 104 milioni di euro

Sette indagati per una maxi truffa alla Regione Siciliana

Di Redazione

Il tribunale del riesame di Palermo, presieduto da Antonella Consiglio, ha annullato il sequestro da 104 milioni di euro che era stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palermo Piergiorgio Morosini nei confronti della banca d’affari giapponese Nomura International Plc e di 7 persone, 4 manager e tre professionisti, ritenuti responsabili di truffa alla Regione Siciliana. Nell’inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza sono coinvolti Fulvio Reina, difeso dagli avvocati Teo Calderone e Alberto Polizzi difeso dall’avvocato Toni Gattuso, titolari della società di intermediazioni LM Consulting, oltre a Marco Modica De Mohac, presidente del Consorzio aziende sanitarie siciliane, difeso dall’avvocato Ivo Ferrara. I due sono indagati per truffa aggravata dalla transnazionalità. Sotto sequestro erano finiti 23 terreni, 27 fabbricati e 13 società. Gli altri indagati sono manager della sede londinese di Nomura, di Armando Vallini, Andrea Giordani, Stefano Ghersi e Arturo De Visdomini. Il danno per la Regione sarebbe stato di 175 milioni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: