Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Catturato dalla Polizia a Malta il boss latitante Sebastiano Brunno

Deve scontare l'ergastolo per mafia e omicidio. Era sfuggito alla cattura nel 2009. E' considerato il reggente del clan Nardo legato alla cosca dei Santapaola
Di Redazione

Si era rifugiato a Malta ma è stato arrestato dalla polizia. Si tratta del Sebastiano Brunno, 56 anni, inserito nell'elenco dei latitanti più pericolosi. L'uomo è considerato l'attuale reggente della cosca Nardo, egemone in Cosa nostra nell'entroterra della Sicilia orientale, legata al gruppo Santapaola. Brunno deve scontare una pena definitiva all'ergastolo per i reati di associazione di tipo mafioso ed omicidio. Era latitante dal 2009. L'operazione è stata condotta dal Servizio Centrale Operativo e dalle Squadre mobili di Catania e Siracusa ed è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania. La cattura è stata possibile grazie a mesi di attività investigative condotte in Sicilia e con la con la collaborazione a Malta del Servizio cooperazione internazionale di Polizia. Sono in corso di esecuzione gli adempimenti nel territorio straniero per la successiva estradizione del catturato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: