Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Cassazione respinge ricorso Niente servizi sociali per Cuffaro

La Suprema Corte ha respinto il ricorso contro l'ordinanza del tribunale di sorveglianza di Roma: l'ex presidente della Regione dovrà scontare la sua pena in carcere a Rebibbia
Di Redazione

Resterà in cella l'ex presidente della Regione siciliana Salvatore Cuffaro che sta scontando una condanna a sette anni per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra, nel carcere romano di Rebibbia. La Cassazione ha infatti respinto il ricorso del suo avvocato, Maria Brucale, contro l'ordinanza del tribunale di sorveglianza di Roma che, l'anno scorso, aveva detto no alla possibilità per l'ex presidente della Regione di finire di scontare la pena usufruendo dell'affidamento ai servizi sociali.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA