Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Regione: manca Governo, rinviato esame ddl su precari

Di Redazione

PALERMO - Una nuova assenza dei rappresentanti del Governo oggi in Commissione Lavoro dell'Assemblea regionale siciliana ha fatto saltare, ancora una volta nel giro di appena una settimana, la discussione dei due disegni di legge, a firma del vice presidente vicario Antonio Venturino, che riguardano la definitiva stabilizzazione dei circa 24mila precari, che da oltre 25 anni lavorano nella pubblica amministrazione. «Oggi è andata in onda la stessa scena di sette giorni fa - afferma Venturino - quando la mancanza in commissione degli assessori Giuseppe Bruno e Patrizia Valenti, ha generato il rinvio ad oggi. Ma purtroppo, questa mattina, abbiamo dovuto registrare di nuovo l'assenza dell'assessore al Lavoro Bruno, mentre l'assessore Valenti si è fatta rappresentare da un suo delegato. Di conseguenza, anche oggi non abbiamo potuto discutere nel merito le proposte». «Ormai è chiaro che il Governo vuole sfuggire alla trattazione di due leggi che puntano a mettere fine al precariato - prosegue Venturino -. Le mie proposte hanno avuto il benestare di eminenti avvocati giuslavoristi e giudici del lavoro. La presenza del Governo è indispensabile e queste assenze vanno contro quella richiesta di dialogo che anche il presidente Crocetta ha chiesto a tutte le forze politiche».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA