Notizie locali
Pubblicità
La replica dell'Anas: ««Incomprensibile atteggiamento bifronte»

Archivio

La replica dell'Anas: ««Incomprensibile atteggiamento bifronte»

Di Redazione

PALERMO - Anas «si vede costretta a replicare alla Regione Siciliana per l’ennesimo attacco ingiustificato e privo di rispondenza ai fatti reali» e che «risulta sorprendente alla luce della costante azione informativa che dedica alla Regione su tutte le attività aziendali nell’isola e sulle criticità che gestisce quotidianamente con grande impegno».

Pubblicità

Lo afferma l’Azienda nazionale autonoma per le strade sottolinea, in una nota, che «il lavoro svolto da Anas e la dedizione dei suoi dipendenti non può essere vanificato da notizie prive di fondamento e lesive dell’immagine aziendale». Anas ricorda che in Sicilia «gli interventi in manutenzione programmata ammontano ad oltre 1,5 miliardi», che «dal 2018 ad oggi Anas ha approvato e finanziato 293 progetti, per un investimento complessivo di 574 milioni di euro», che «sono stati conclusi 134 cantieri per 264 milioni di investimento e sono stati avviati 193 nuovi cantieri, per un investimento di 358 milioni». «La produzione complessiva per lavori di manutenzione programmata - aggiunge - è stata di circa 65 milioni nel 2017, 85 milioni nel il 2018 e altrettanto nel 2019, triplicando la produzione media degli anni 2014-2016».

«Viene da chiedersi perché la Regione continui a coinvolgere Anas su attività che dovrebbe svolgere in proprio o che potrebbe commissionare ad altri soggetti», rilevano dall’Azienda che parla di «incomprensibile atteggiamento bifronte» e ricordando gli «interventi urgenti su strade non statali, come per la Fiera Mediterranea del Cavallo del maggio 2019» e su quelle «provinciali e comunali in occasione del Giro d’Italia 2018, tanto che era stato richiesto di ripetere la collaborazione anche in previsione del Giro d’Italia 2020». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: