Notizie locali
Pubblicità

Archivio

All'ultimo respiro il Palermo trova la prima vittoria in campionato

Battuto il Cesena 2-1 con gol devisivo di Gonzalez in pieno recupero. Domenica c'è la Juve
Di Paolo Costa

PALERMO - Il Palermo trova la prima vittoria in campionato all'ultimo respiro. Battuto 2-1 il Cesena al “Barbera” dopo una gara sofferta ma vinta con pieno merito. Decisivo lo stacco di testa vincente di Gonzalez in pieno recupero. Nel primo tempo solo Palermo, soprattutto con il duo argentino Vazquez-Dybala. Nella ripresa il Cesena pareggia i conti su rigore con Rodriguez, che ha il merito di dare vitalità ai bianconeri dopo l'ingresso in campo. La squadra di Iachini si riversa in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio che arriva nel finale. Un successo che dà respiro al Palermo e allo stesso Iachini, anche in virtù della prossima sfida in casa della Juventus. Il Cesena non vince dalla prima giornata di campionato, quando ha battuto il Parma.   Iachini che torna al 3-5-2 deve rinunciare a capitan Barreto, ma in difesa ritrova Munoz e il Gonzalez, protagonista ai mondiali con il Costa Rica; in avanti la coppia tutta argentina Vazquez-Dybala. Panchina per Belotti, reduce dal doppio impegno con l'Under 21 e da un piccolo problema alla caviglia. Bisoli schiera per la prima volta in questa stagione il 4-4-1-1 con l'ex Brienza a supporto di Marilungo. Assenze pesanti di Lucchini (squalificato) e Cascione (infortunato). Parte bene il Palermo con Vazquez e Dybala che creano subito problemi alla retroguardia ostite. All'8' Vazquez trova Dybala che si presenta a tu per tu con Leali, ma il portiere è bravo nell'uscita. Al 10' Dybala colpisce in pieno la traversa su calcio di punizione. Dopo i primi minuti il ritmo si abbassa e per il Cesena è più facile contenere gli avversari. Al Palermo serve l'invenzione e Lazaar e Chochev provano con cross in area da sinistra: Morganella nella prima occasione è impreciso e nella seconda non ci arriva di testa. Al 28' Palermo vicino al gol con un colpo di testa di Bolzoni che lambisce il palo dopo un cross di Chochev. Al 33' Defrel che deve lasciare il posto a Giorgi. Subito dopo il cambio il Palermo sblocca il risultato con Dybala che su angolo corto scambia con Vazquez, entra in area da destra e con un gran sinistro infila Leali. Al 40' il primo vero tentativo del Cesena: Brienza serve un bell'assist a Marilungo, Sorrentino esce coraggiosamente venendo travolto da compagni e avversari. Il primo tempo si chiude sull'1-0.   Nessun cambio ad inizio ripresa. Il Palermo continua ad attaccare e Dybala raccoglie applausi al 2' con una giocata personale di Dybala che però viene fermato dopo essere entrato in area. Al 15' Sorrentino salva il Palermo su una conclusione ravvicinata di Rodriguez. Sul conseguente calcio d'angolo Damato vede una trattenuta in area di Andelkovic su Magnusson e assegna il rigore; trasforma lo stesso Rodriguez che spiazza Sorrentino. Il Palermo reagisce e al 19' colpisce il palo con un gran tiro di Vazquez da fuori. Iachini si gioca la carta Belotti e proprio l'attaccante appena entrato al 23' non arriva a colpire di testa su cross di Morganella. Il Cesena risponde con un diagonale di Rodriguez che finisce largo. Al 34' il Cesena resta in dieci per l'espulsione di Coppola, poco prima ammonito, per un fallo su Belotti. Il Palermo si riversa nella metàcampo avversaria, ma il Cesena resiste Al 47' arriva il meritato 2-1: angolo di Dybala e colpo di testa vincente di Gonzalez.   DYBALA: «VITTORIA MERITATA, ORA A TORINO PER VINCERE»

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: