Notizie locali
Pubblicità

Archivio

I giocatori del Gela e del Priolo in campo con gli elmetti degli operai dell'Eni

Gesto di vicinanza con le migliaia di dipendenti della raffineria che rischiano il posto
Di Redazione

PALERMO - Oggi i giocatori del Gela e del Priolo sono scesi in campo, al Vincenzo Presti di Gela, indossando l'elmetto di sicurezza in segno di solidarietà con le migliaia di dipendenti (del diretto e dell'indotto) dell'Eni. All'iniziativa hanno aderito il comitato regionale della Lega nazionale dilettanti, presieduto da Sandro Morgana, e il comitato regionale arbitri di Sicilia. Oggi si giocava l'ottava giornata del campionato regionale di calcio di Promozione. L'incontro si è concluso con la vittoria del Gela Calcio sul Priolo con il risultato per 3-0. Ma questa voleva essere anche una giornata di solidarietà da parte del mondo sportivo gelese nei confronti della parte industriale della città. La società Gela Calcio - è scritto in un comuncato - «mai come oggi avverte la necessità di affermare tutta la propria vicinanza alle aziende e ai tanti lavoratori sia dell'indotto che del diretto dell'area gelese. La forza e l'entusiasmo che i ragazzi in maglia biancazzurra mettono è dedicata a coloro i quali stanno lottando per la dignità di un posto di lavoro e per il futuro dei loro figli. Il Gela Calcio è con voi, sempre».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: