Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Palermo-Udinese 1-1 e l'argentino Dybala dedica il gol al suo padrino

Buona prova dei rosanero che però non centrano la terza vittoria concescutiva
Di Paolo Costa

PALERMO - Finisce 1-1 al Barbera tra Palermo e Udinese e a recriminare parecchio per il mancato successo è la formazione di Iachini che poteva completare il tris dopo i successi con Chievo e Milan. Si è giocato a una porta ma non è bastato ai rosanero che le hanno provate tutte ma hanno sprecato tanto, compreso un calcio di rigore e non sono stati aiutati dalla fortuna. L'Udinese, invece, torna a far punti dopo le sconfitte coontro Genoa e Fiorentina. I friulani vanno subito in vantaggio, ma poi vengono raggiunti da Dybala e nella seconda parte del match rischiano di capitolare ancora. Iachini preferisce Maresca a Rigoni nel ruolo di regista dopo la buona prova offerta a San Siro contro il Milan; con lui a centrocampo Bolzoni e Barreto; sulla destra è Pisano a sostituire lo squalificato Morganella; in attacco nel 3-5-1-1 Vazquez a supporto di Dybala. Stramaccioni deve rinunciare a Totò Di Natale che quindi deve rinviare l'appuntamento con la presenza numero 400 in serie A e il 200° gol; l'attaccante è alle prese con un lieve problema al ginocchio e precauzionalmente è rimasto a casa. È quindi Thereau a far coppia con Muriel in avanti nel 4-3-1-2. Fuori anche Domizzi per scelta tecnica. Dopo una breve fase di studio al 5' l'Udinese va in vantaggio al primo tentativo: punizione dalla destra di Muriel, colpo di testa di Danilo, Sorrentino respinge male e sul pallone arriva Thereau che insacca. Problemi intanto per Widmer che è costretto a lasciare il campo; al suo posto entra Pasquale.   Il Palermo prova a reagire e al 18' sfiora il pari con un calcio di punizione dal limite di Maresca; la sua palombella fisce alta di un soffio. Al 21' gran tiro da fuori di Barreto e palla poco lontana dal palo destro. Al 39' Palermo vicino al pari: cross di Pisano da destra e stacco di testa di Barreto da ottima posizione in area; palla fuori di un soffio e occasione sprecata. Al 42' Barreto entra in area da sinistra e viene atterrato da Badu; Doveri non ha dubbi e indica il dischetto; Dybala trasforma. I rosanero chiedono anche un cartellino per Badu che non arriva. Il primo tempo si chiude sull'1-1.   Una curiosità: Paulo Dybala, che ha perso il padre quando era adolescente, ha dedicato il gol ai suoi parenti in Argentina e in particolare al compagno della madre che gli è sempre stato molto vicino e che ora non sarebbe in perfette condizioni di salute. A lui è indirizzata la scritta “fuerza padrinos” mostrata dal bomber al momento del gol.   Nessun cambio ad inizio ripresa. Al 2' pericoloso il Palermo: cross di Pisano da destra per Barreto che arriva male in area sul pallone. Al 7' l'Udinese ci prova in contropiede con un lancio di Trereau a tagliare per Muriel che non risce dar forza al pallone e tira debolmente. Al'9' secondo rigore per il Palermo con Dybala che prova il dribbling in area tra Danilo e Guilhlerme e finisce a terra; Vazquez dal dischetto si fa ipnotizzare da Karnezis che para. All'11' è Sorrentino a salvare il Palermo su un tiro ravvinato in area di Allan. Al 14' Stramaccioni inserisce Kone per fernandes, mentre Iachini rinforza l'attacco con Belotti al posto di Bolzoni. Al 20' Palermo pericoloso in contropiede: Vàzquez serve Dybala che prova a servire di prima intenzione Barreto, la palla è troppo lunga. Al 24' Danilo di testa su angolo impegna Sorrentino, mentre dall'altra parte Karnezis si oppone a un tiro da dentro l'area di vazquez. È un vero e proprio assalto del Palermo che però non riesce a concretizzare. Al 28' cavalcata di Belotti a sinistra e cross per Dybala Belotti per Dybala, che alza di testa sopra la traversa. Al 29' dentro Pinzi per Muriel nell'Udinese. Al 37' splendido sinistro a giro di Dybala appena dentro l'area, palla alta di pochissimo. Al 38' è il palo a negare il gol a Dybala dopo un bel colpo di testa. Al 42' punizione di Maresca e grande intervento in angolo di Karnezis. I RIMPIANTI DI MISTER IACHINI Sono tanti i rimpianti per il tecnico del Palermo Beppe Iachini, che ha creduto a lungo di poter completare la rimonta dopo il gol iniziale dell'Udinese. L'errore dal dischetto di Vazquez ha vanificato gli sforzi dei rosanero. «Il rigorista è Dybala. Forse - ha spiegato - non se la sentiva di tirare un altro penalty, per questo ha calciato Vazquez. Purtroppo non è andata bene. Siamo stati un pò sfortunati sia sulla possibile espulsone di Badu che sul palo di Dybala. Meritavamo sicuramente di più, ma in Serie A non si può sbagliare. Basta una ripartenza per prendere gol e poi ti trovi a rincorrere».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: