Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Prosegue la caccia a Messina Denaro I Ros arrestano sedici esponenti del clan

La Dda: “Il boss comanda ancora nella provincia di Trapani”
Di Redazione

Prosegue la caccia a Matteo Messina Denaro. I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani stanno eseguendo sedici provvedimenti di custodia cautelare nei confronti di esponenti del clan capeggiato dal boss Matteo Messina Denaro. I provvedimenti sono stati chiesti dalla Procura distrettuale antimafia di Palermo, per associazione di tipo mafioso, estorsione, rapina pluriaggravata, sequestro di persona ed altri reati aggravati dalle finalità mafiose. Le indagini dei carabinieri hanno confermato il ruolo di vertice tuttora rivestito dal capomafia latitante nella provincia trapanese, documentandone i diversificati interessi illeciti. Sono stati accertati dagli inquirenti anche i collegamenti funzionali a progetti criminali comuni con le famiglie palermitane e, in particolare, con quella di Brancaccio guidata dai fratelli Graviano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: