Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Matteo Renzi: «Mi fido della Sicilia» La nostra intervista esclusiva al premier

Il presidente del Consiglio, oggi a Catania: «Non arrendetevi»
Di Mario Barresi

«Abbiamo tutte le condizioni per spendere presto e bene le risorse dei fondi europei, dipende da noi, non da altri. Dobbiamo smetterla di cedere al pessimismo. Il Sud ha tutte le capacità per diventare ciò che si merita». Lo dice ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che oggi sarà a Catania, in una intervista su La Sicilia. IL PROGRAMMA. Il premier Matteo Renzi sarà oggi a Catania per due ore. Prima tappa alle 10,45, alla 3Sun, poi andrà a Belpasso per visitare l'industria dolciaria Condorelli (è atteso alle 11,40), quindi alle 12,40 sarà in via Novara, nella sede di Working Capital, l'incubatore di imprese di Telecom, per chiudere alle 13,15 a Palazzo degli Elefanti, dove incontrerà le autorità e i sindaci della (possibile) istituenda città metropolitana. SINDACATI OFFESI. «La Cgil di Catania, città dove già da tempo si pratica con successo una concertazione istituzionale trasparente e rispettosa con il Comune, chiede a Renzi di cambiare idea e di incontrare sindacalisti e lavoratori di aziende in gravi difficoltà come Micron, Myrmex e tante altre - ha detto Giacomo Rota, segretario generale della Camera del lavoro di Catania - Spiace davvero che il confronto con gli italiani che lavorano sia vissuto come un problema». Sulla stessa lunghezza d'onda la Cisl e la Uil. I SERVIZI E L'INTERVISTA DI MARIO BARRESI COMPLETI NELL'EDIZIONE IN EDICIOLA.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: