Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Omicidio di Andrea, a Santa Croce i Ros che hanno indagato sul caso Yara

Altra notte di indagini, in piazza solidarietà al cacciatore indagato
Di Redazione

SANTA CROCE CAMERINA - È stata una notte di indagini ancora una volta per polizia e carabinieri sulla morte del piccolo Andrea Loris Stival, il bambino di 8 anni ucciso quattro giorni fa a Santa Croce Camerina, nel Ragusano. Le indagini, coordinate dal procuratore Carmelo Petralia e dal sostituto Marco Rota, proseguono a tutto campo. In particolare l'attenzione degli investigatori è focalizzata sulle immagini delle telecamere che avrebbero ripreso la mamma di Loris nelle strade di Santa Croce la mattina del 29 novembre scorso e nelle quali -secondo indiscrezioni - non si vede il bambino. La ricostruzione è ritenuta “fondamentale” per il prosieguo delle indagini.   Indagini alle quali ora collaboreanno anche ufficiali e marescialli del Ros che fanno parte di un gruppo specializzato in indagini su crimini violenti che si è occupato di casi importanti come quelli Yara Gambirasio, dell'attentato alla scuola di Brindisi, delll'omicidio dei coniugi Burgato di Lignano Sabbiadoro e di Roberta Ragusa di Pisa. Gli uomini del Ros sono già da questa mattina a Santa Croce Camerina e con l'aiuto degli investigatori ragusani stanno già ricostruendo tutto ciò che è successo da sabato scorso a oggi.   Intanto, Orazio Fidone, il cacciatore che ha trovato il corpo di Loris, questa mattina si è recato in piazza a Santa Croce di Camerina ricevendo pacche sulle spalle e abbracci da diversi conoscenti. L'uomo è indagato, come atto dovuto, nell'inchiesta per sequestro di persona e rapimento. Fidone ha preso il caffè in un bar, ha salutato diversi amici ma non ha voluto parlare con la stampa e ha invitato cineoperatori e fotografi ad allontanarsi. Il “cacciatore” è entrato poi nella chiesa di San Giovanni Battista prima di tornare a casa.   Questa mattina si è anche riunito in prefettura a Ragusa il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per fare il punto a cinque giorni dall'uccisione del piccolo Andrea Loris. Un punto sulle indagini sarà fatto anche nel tardo pomeriggio dal procuratore Carmelo Petralia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: