Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Forestale muore dopo incidente Indagata una ventina di medici

La procura messinese ha iscritto sul registro degli indagati i sanitari del Policlinico e della clinica Villa Angela di Galati Marina nell'ambito di una inchiesta per la morte di Antonio Panarello
Di Redazione

La procura messinese ha iscritto sul registro degli indagati venti medici del Policlinico e della clinica Villa Angela di Galati Marina nell'ambito di una inchiesta per la morte di Antonio Panarello, operaio forestale deceduto il 3 dicembre scorso al Policlinico. L'ipotesi di reato è omicidio colposo. Panarello era precipitato in un burrone il 9 settembre scorso, nelle campagne di Santo Stefano Briga. I soccorsi lo avevano tirato fuori dalla sua Fiat Panda accartocciata ancora vivo, ma in pessime condizioni: aveva anche perso un braccio. Lentamente le sue condizioni generali erano migliorate e dalla Rianimazione era stato trasferito in Chirurgia geriatrica. L'uomo era stato poi dimesso e a metà ottobre trasferito nella clinica di Galati Marina. Pochi giorni dopo, peró, le sue condizioni si sono nuovamente aggravate e Panarello è tornato in ospedale dove è morto nonostante un nuovo intervento chirurgico. I familiari hanno ora chiesto alla magistratura di fare luce sulla sua vicenda. L'uomo nella tragica alluvione del 1 ottobre 2009 aveva perso la moglie e una delle quattro figlie, inghiottite dalla colata di fango che ha coperto Giampilieri e Scaletta Zanclea.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA