Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Un Palermo d'assalto si fa rimontare nella ripresa a Bergamo: da 1-3 a 3-3

Pareggio in rimonta dell'Atalanta: ma i rosanero gettano alle ortiche tre punti

Di Redazione

BERGAMO - Pareggio in rimonta per l'Atalanta contro un buon Palermo, all'ottavo risultato utile consecutivo. Allo stadio “Atleti azzurri d'Italia” finisce 3-3 dopo un match dai due volti, dominato nella prima frazione dal Palermo. I bergamaschi, che non si erano mai resi pericolosi fatta eccezione per l'azione del rigore, nella ripresa appaiono trasformati e raddrizzano la partita, grazie anche ad alcuni errori della difesa del Palermo. Due le doppiette da parte di due attaccanti che si sbloccano dopo diverso tempo: Franco Vazquez da una parte e Denis dall'altra. Per il resto terzo gol consecutivo per Luca Rigoni, mentre l'altra rete bergamasca è firmata da Maxi Moralez.   Colantuono schiera il 4-3-1-2 con Moralez a supporto delle due punte Boakye e Denis. Assenti gli infortunati Estigarribia e Raimondi. Iachini presenta come unica novità rispetto al mactch con il Sassuolo capitan Barreto che riprende il suo posto in mezzo al campo dopo aver recuperato dall'infortunio. In avanti fiducia al duo argentino Vazquez-Dybala. Atalanta in campo per il Christmas match con una inedita maglia verde per una iniziativa benefica.  

Pubblicità

 

Palermo in vantaggio al primo affondo al 6': cross di Barreto da sinistra, sponda di testa di Vazquez per Rigoni che in area al volo insacca; è il terzo gol in tre partite per il centrocampista rosanero. Gara in salita per i bergamaschi che rischiano ancora un minuto più tardi con un rinvio di Sportiello, contrastato da Dybala: palla sul fondo. Al 16' il Palermo raddoppia: l'Atalanta perde palla a centrocampo, Vazquez avanza, ignora i compagni e con un gran pallonetto in corsa fa secco Sportiello. Al 22' il primo acuto dell'Atalanta con un esterno di Denis dal limite che finisce a lato. Al 29' torna a farsi pericoloso il Palermo con una giocata di Zazquez in area, ci pensa Boakye a salvare in angolo. Al 33' Barreto cerca la porta direttamente su calcio d'angolo e Sportiello e bravo a salvare in angolo. Al 40' l'Atalanta riapre il match su calcio di rigore concesso per un presunto fallo di Munoz su Denis: lo stesso attaccante spiazza Sorrentino; proteste da parte dei rosanero e a pagare è Iachini che viene allontanato dal campo. Qualche minuto di sbandamento per il Palermo, ma nel recupero arriva l'1-3: Dybala supera in dribbling Stendardo e Benalouane, entra in area e dalla destra serve in mezzo l'accorrente Vazquez che non si lascia sfuggire l'occasione; doppietta per “El Mudo”.  

 

Ad inizio ripresa Colantuono tira fuori lo spento Boakye inserendo Rolando Bianchi. Al 5' Denis calcia dal limite, Andelkovic respinge in area con il gomito; giusta la decisione di lasciar proseguire. Al 10' l'Atalanta accorcia nuovamente le distanze: Dramè salta Morganella dalla sinistra e crossa, respinta corta di Sorrentino e palla a Moralez che da distanza ravvicinata insacca. Al 22' errore della difesa rosanero, ne approfitta Maxi Moralez, ottima la respinta di Sorrentino. Poco dopo conclusione di collo piede di Cigarini che colpisce il palo alla destra di Sorrentino. Primo cambio anche per il Palermo con Della Rocca al posto di Barreto.   Al 27' ancora Atalanta: assist di Dramè per Bianchi, lasciato solo dai difensori avversari, colpo di testa troppo centrale e Sorrentino para. Chiede il cambio Rigoni che al 30' lascia il posto a Bolzoni. Al 31' l'Atalanta pareggia: cross dalla sinistra di Dramè; Andjelkovic tocca il pallone che arriva proprio tra i piedi di Denis che insacca. La reazione del Palermo ancora con Vazquez, ma è bravo Sportiello a salvarsi in angolo. Al 34' palla filtrante per Bianchi, in fuorigioco, l'arbitro fischia, ma l'attaccante continua, segna e viene ammonito. Al 40' calcio di punizione di Maresca con palla di poco alta sopra la traversa. Al 45' Belotti prende il posto di Maresca.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: