Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Scicli, sindaco indagato per mafia ha presentato le sue dimissioni

Franco Susino: «L'attività amministrativa ha talmente compromesso il mio stato di salute da non consentirmi più di svolgere con serenità la mia funzione di sindaco»
Di Redazione

Il sindaco di Scicli, Franco Susino, si è dimesso con una lettera inviata al segretario generale dell'Ente, Francesca Sinatra. Susino è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. «Lascio la carica di sindaco per motivi di salute. Ho certamente commesso degli errori per i quali chiedo scusa. Purtroppo, il complesso delle questioni che afferiscono l'attività amministrativa ha talmente compromesso il mio stato di salute da non consentirmi più di svolgere con serenità la mia funzione di sindaco», ha scritto Susino nella lettera inviata al segretario generale del comune, Francesca Sinatra. «Nel luglio di quest'anno - aggiunge Susino - mi è stato notificato un avviso di garanzia per un reato infamante. Io, in coscienza, sono sereno: con l'Amministrazione precedente alla mia i personaggi arrestati hanno cominciato a lavorare per il Comune, sotto la mia amministrazione il loro rapporto è cessato». In attesa della nomina del commissario straordinario restano in carica, per gli affari correnti, il vice sindaco Savarino e gli assessori Schillaci e Basilico. Intanto, le dimissioni del sindaco non precludono che la commissione nominata dal prefetto di Ragusa possa chiedere al ministro dell'Interno lo scioglimento del comune per infiltrazioni mafiose.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA