Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Dopo il maltempo, la Coldiretti «Agricoltura siciliana in ginocchio»

Pietro Greco: «I produttori di ortaggi sono stati enormemente danneggiati. Hanno subito un ulteriore danno dopo la crisi degli ultimi anni. Per questo chiediamo la dichiarazione dello stato di calamità»
Di Redazione

PALERMO - «Dopo il maltempo che ha colpito la Sicilia nei giorni scorsi, inizia la conta dei danni ingentissimi che riguardano soprattutto la viabilità interna dove muretti di contenimento hanno ceduto e le strade innevate e allagate hanno impedito l'accesso alle aziende agricole». Lo dice la Coldiretti siciliana che rileva come sia l'area del siracusano a pagare un altissimo pezzo, in particolare la zona di produzione del pomodoro Pachino. «I produttori di ortaggi sono stati enormemente danneggiati - afferma il direttore della Coldiretti di Siracusa, Pietro Greco - Hanno subito un ulteriore danno dopo la crisi degli ultimi anni. Per questo chiediamo non solo la dichiarazione dello stato di calamità ma anche interventi che sgravino gli imprenditori agricoli dagli impegni fiscali per un periodo congruo».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: