Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Agente penitenziario suicida: oltre 300 alle esequie

Di Redazione

CATANIA - «La Polizia penitenziaria Etnea in lutto alle esequie funebri che sono state celebrate nella chiesa di San Giorgio, a Caltagirone, alle quali hanno preso parte oltre trecento persone». Lo dice il segretario generale aggiunto dell'Osapp - Domenico Nicotra - che nel ricordare il dramma di un altro poliziotto penitenziario che domenica scorsa è stato trovato esanime nelle campagne tra Caltagirone e Niscemi, riconosce che “in questa circostanza l'amministrazione penitenziaria ha voluto rendere l'ultimo saluto a un suo uomo”.

Pubblicità

Erano presenti, oltre al comandante del nucleo provinciale Traduzioni e piantonamenti di Catania da cui il collega morto era gerarchicamente dipendente, anche il direttore e il comandante di reparto delle carceri di Catania Bicocca, Piazza Lanza e Caltagirone. «Numerosissimi, prosegue il leader dell'Osapp, sono stati i colleghi di G. S., provenienti un po' da tutti gli istituti penitenziari del distretto. Infine - conclude Nicotra - mentre sono ancora da chiarire quali siano state le reali motivazioni del decesso di G. S., l'unica certezza è che sono rimaste due figlie senza un padre e una moglie senza marito. Tutto il resto non conta».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: