Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Criminalità, rapina e aggressione, 4 ai domiciliari

Di Redazione

SAN FILIPPO DEL MELA - I carabinieri hanno eseguito a San Filippo del Mela (Me) un'ordinanza di arresti domiciliari per Fulvio Otera, 33 anni, il fratello Marco, 22, Antonino Mazzeo, 30, e Giovanni Fiore, 25. Sono accusati a vario titolo di rapina e lesioni personali. Disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per gli stessi reati per Raffaele Maiorana, 19, e Tindaro Manuri, 33, mentre per Giuseppe Dama, 28 disposto l'obbligo di presentazione alla pg. Sono coinvolti in due distinti episodi di violenza. Il primo risale al 9 marzo 2014, quando una ragazza di 32 anni a bordo di un'autovettura è stata bloccata da 4 uomini che l'hanno colpita, prima con calci e pugni, e poi con un bastone di legno alla testa. Sono poi fuggiti con il mezzo. Rintracciata poi l'auto che era stata abbandonata e grazie ad accertamenti tecnici del Ris individuati i due fratelli Otera e Manuri. Il secondo episodio risale al 16 luglio 2014, quando al centro sportivo Giovanni Paolo II di S. Filippo del Mela, si stava disputando la finale di un torneo di calcio a 5. A un certo uno dei calciatori ha colpito un altro con una testata e con calci e pugni. Il fratello maggiore ha cercato di difenderlo ma è stato circondato da tre calciatori che lo hanno colpito con calci e pugni e con una coppa della premiazione, di marmo e metallo. Trasportato al pronto soccorso dell'ospedale gli sono state diagnosticate lesioni gravissime guaribili in più di un mese. In questo caso sono stati arrestati 3 bloccati tre giocatori Mazzeo, Fiore e Dama.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: