Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Coni Sicilia, un solo candidatoSergio D'Antoni è già presidenteil Coni Sicilia ha già un presidente

Il commissariamento finirà con le elezioni in programma il 21 giugno prossimo. Ma mentre per il vertice i giochi sono fatti, resta aperta la corsa per la Giunta: sono 30 i candidati in corsa

Di Lorenzo Magrì

Lo sport siciliano si avvia a tornare alla normalità. Il commissariamento del Coni Sicilia, che vede dallo scorso gennaio come commissario reggente, Giorgio Scarso, modicano presidente della Federscherma e vicepresidente del Coni nazionale e come vicecommissario, Orazio Arancio, catanese, componente del consiglio nazionale del Coni e presidente della Federugby Sicilia, si avvia alla conclusione che avverrà il 21 prossimo, ma di fatto è già cominciata. Per quella data è infatti prevista l'elezione del nuovo presidente del Coni Sicilia, ma il 6 scorso scadevano i termini per la candidatura alla massima carica dello sport siciliano, l'unico candidato è Sergio D'Antoni, nisseno, ex esponente politico, ma anche un grande passato di uomo di sport, ricoprendo anche la carica di presidente del Palermo Calcio, che virtualmente dal 21 prossimo sarà il nuovo presidente del Coni Sicilia. E ieri, Sergio D'Antoni ha cominciato dal Coni di Catania, una serie di incontri, per capire i problemi reali che andranno affrontati nella sua gestione. Lo sport siciliano può già così sapere di poter contare sul nuovo presidente del Coni che ha già alle spalle un'importante esperienza in ambito sportivo. Scelto il presidente, adesso la fase delicata è quella che riguarda la scelta dei sette componenti la giunta regionale del Coni e qui invece la corsa è apertissima visto che sono arrivate quasi 30 candidature per sette posti. LA VERSIONE COMPLETA SUL GIORNALE IN EDICOLA

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: