Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Pugni a collega per una parcella, arrestato avvocato a Marsala

Di Redazione

Un avvocato di Marsala è finito agli arresti domiciliari per aver preso a pugni un collega. La vicenda è legata al pagamento di una parcella. I Carabinieri di Marsala hanno eseguito nei confronti del professionista un'ordinanza di custodia cautelare. Il legale si trova adesso agli arresti domiciliari. Deve rispondere di lesioni personali, violazione di domicilio, minacce e ingiurie nei confronti di un collega ma anche di un vicino di casa. La prima vicenda risale al 25 settembre dell'anno scorso. L'avvocato rimproverava al collega di aver accettato, a sua insaputa, il pagamento di una parcella da parte del suocero. In preda all'ira, lo avrebbe così colpito al volto con alcuni violenti pugni, provocandogli lesioni alle ossa facciali ed al nervo ottico. La vittima è stata sottoposta a intervento chirurgico. All'arrestato viene anche contestato un altro episodio, risalente al 24 aprile del 2014. In questo caso l'aggredito sarebbe stato un vicino di casa, che si era lamentato dell'abbaiare dei cani del professionista. Quest'ultimo, dopo essersi introdotto nel giardino dell'uomo, lo avrebbe colpito ripetutamente con calci e pugni, provocandogli un trauma cranico e facciale con indebolimento dell'apparato uditivo e riduzione della vista.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: