Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Catania, rinviata udienza su rimborsi a consigliere

Di Redazione

CATANIA - È stata rinviata al prossimo 23 marzo, per un ulteriore difetto di notifica, l'udienza preliminare, davanti al Gup Alba Sammartino, sul rinvio a giudizio del consigliere comunale di Catania Manlio Messina (Area popolare, ex Area Centrodestra) per truffa aggravata. Secondo la Procura, attraverso la simulazione del rapporto di lavoro ottenuta con il concorso dei due titolari dell'azienda, anche loro imputati, avrebbe ottenuto indebiti rimborsi dal Comune, per circa 30 mila euro. L'indagine si è svolta nel 2013. I fatti contestati risalgono al biennio 2011-2012. Nell'ambito dell'indagine i militari del nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Catania hanno eseguito, il 26 marzo del 2014, nei suoi confronti e per i i due titolari di una società del catanese di cui era dipendente, un sequestro di beni equivalente. Messina, difeso dall'avvocato Maria Licata, si è sempre detto “in grado di dimostrare realmente l'attività svolta e la correttezza delle procedure avviate dall'azienda per l'erogazione dei rimborsi da parte del Comune di Catania” che, ha precisato, “sono stati richiesti solamente per 14 mesi, a fronte dei complessivi tre anni in cui ho prestato la mia attività lavorativa” e che “sono rimborsi richiesti ed erogati nella sussistenza dei presupposti di legge”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: