Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Catania, abusa di una minore alla villa Bellini: arrestato

Trentunenne originario del Ciad bloccato dalla polizia a Catania con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico e violenza sessuale: si sarebbe abbassato i pantaloni, costringendo la minorenne a toccarlo
Di Redazione

CATANIA - Sarebbe riuscito ad appartarsi con due minorenni (una ragazza e un ragazzo) alla villa Bellini, si sarebbe svestito e poi avrebbe costretto sotto le minacce la ragazza a palpeggiarlo. Per questo motivo un 31enne originario del Ciad, Adam Salah, è stato arrestato dalla polizia a Catania con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico e violenza sessuale nei confronti di una minorenne.   Ad accorgersi della strana situazione al Giardino Bellini sarebbero stati due vigili urbani che - compresa la situazione - sono intervenuti e hanno chiamato immediatamente la polizia. Il cittadini del Ciad finito in manette si era in pratica abbassato i pantaloni, costringendo la minorenne a toccarlo nelle parti intime. L'amico, anche lui minorenne, non è riuscito a intervenire, probilmente terrorizzato dalle minacce dell'uomo. Ma fortunatamente sono arrivati gli agenti della polizia.   L'extracomunitario, trovato in possesso di un permesso di soggiorno scaduto nell'ottobre del 2014, era già stato immobilizzato da un passante e dai vigili urbani. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: