Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Il suo pit bull morde una bimba e si barrica in casa per “difenderlo”

Il cane ha morso una bimba di 18 mesi che era in braccio al padre. Quando i carabinieri sono andati a prelevare l'animale l'uomo si è barricato in casa. Lui è stato sottoposto a TSO, il cane affidato ai veterinari
Di Redazione

Un pitbull ha morso a una gamba una bambina di 18 mesi mentre era in braccio al padre. L'aggressione è avvenuta ieri sera nel centro di Scicli, nel Ragusano. La bimba è stata medicata in ospedale e giudicata guaribile in tre giorni. Il proprietario del cane, un 52enne, si è barricato in casa con il pitbull e si è rifiutato di consegnalo ai carabinieri. L'uomo, andato in escandescenza, è stato sottoposto a Trattamento psichiatrico obbligatorio. Il cane è stato affidato a veterinari. L'aggressione è avvenuta in via Sant'Antonio, nel centro storico di Scicli. Un pitbull lasciato e senza museruola dal proprietario, un uomo di 52 anni, ha morso a una gamba una bambina di 18 mesi che era in braccio al proprio genitore. La piccola, soccorsa dalla polizia municipale e da carabinieri della locale Tenenza, è stata condotta nell'ospedale Civile di Scicli dove i medici gli hanno riscontrato un singolo segno di morso al dorso del piede destro, giudicandola guaribile tre giorni. Il proprietario del cane si è rifiutato di consegnare il cane, per gli accertamenti di rito. E anzi si è barricato in casa con l'animale. Il pitbull è stato prelevato da personale specializzato, in collaborazione con i carabinieri, ed è stato affidato ad una persona idonea in grado di custodirlo in attesa di una collocazione in strutture veterinarie convenzionate. Il 52enne è andato su tutte le furie dando in escandescenza. Bloccato è stato ricoverato, in regime di Trattamento sanitario obbligatorio (Tso), nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Scicli.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA