Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Rifiuti, protesta nel Messinese contro impianto combustione

Di Redazione

SAN FILIPPO DEL MELA - Circa trecento persone tra esponenti di associazioni ambientaliste, comitati di cittadini e politici del Movimento Cinque Stelle hanno protestato nel pomeriggio nella frazione di Archi a San Filippo del Mela (Me) contro la realizzazione di un impianto per bruciare i rifiuti in una zona già ad alto rischio ambientale. L'impianto dovrebbe sostituire la centrale termoelettrica Edipower sempre più a rischio chiusura dopo che sarà completato l'elettrodotto Terna Sorgente Rizziconi. Le associazioni ambientaliste chiedono che gli operai vengano impiegati nella raccolta differenziata o in altro e non vogliono la costruzione del Css. Stamani intanto davanti ai cancelli del'azienda hanno protestato anche i dipendenti. I circa 400 lavoratori non hanno ricevuto alcuna risposta da azienda ed istituzioni dopo gli impegni da loro assunti al tavolo della Regione dello scorso 21 gennaio e così come avevano avvisato hanno voluto rimarcare che non sono disposti ad attendere oltre. Per Filctem-Cgil, Uiltec-Uil, Fiom-Cgil Uilm-Uil, «la strategia aziendale avallata dal colpevole disinteresse della Regione deve essere urgentemente arrestata. Il territorio già duramente colpito sul piano produttivo ed occupazionale non può subire un ennesimo scippo».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: