Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Il nonno di Nicole: «Senza vita a Ragusa e i medici tacevano». Domani pomeriggio i funerali della piccola

Di Redazione

CATANIA «È stata una notte trascorsa come di quelle che si vedono soltanto in televisione: avevo un uragano in testa». Così Andrea Di Pietro, il papà della piccola Nicole, dopo avere incontrato il sindaco di Catania, Enzo Bianco, in municipio, ricorda la notte in cui è nata e morta sua figlia. Per lui «ci sono state più negligenze» nel caso, ma, precisa, «questo è un nostro pensiero, adesso dovrà essere la magistratura a chiarire quello che è veramente accaduto». Il nonno materno della piccola, Mario Egitto, sostiene che i medici intervenuti di «non hanno fatto capire la gravità, ci dicevano di stare tranquilli e che Nicole doveva soltanto essere stabilizzata». «Fino all'ultimo momento - ricorda commosso in lacrime - quando siamo arrivati a Ragusa ci avevano detto che non dovevamo preoccuparci, e soltanto dopo la mia insistenza ci hanno detto che la bambina era grave ed era morta... ».   Intanto il nonno ha reso noto che «i funerali di Nicole saranno celebrati domani pomeriggio», alle 15.30, nella chiesa di San Vito a Mascalucia, nel Catanese. Mario Di Pietro si è anche auspicato «una partecipazione numerosa di istituzioni e chi vorrà stare vicino alla famiglia» durante la funzione.   Intervenuto poi in collegamento da Catania a “I fatti vostri” di Rai2, Di Pietro ha «ringraziato il procuratore Giovanni Salvi e il ministro alla Salute, Beatrice Lorenzin», presente in studio, perché «abbiamo avuto la certezza della risposta forte e chiara dalle Istituzioni, ed abbiamo sentito veramente che questo caso ha toccato il cuore di tutti».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: