Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Intascò tangente, condannato ex sindaco di Pantelleria

Di Redazione

PALERMO - La Sezione giurisdizionale d'appello della Corte dei conti ha condannato l'ex sindaco di Pantelleria, Alberto Di Marzo, a risarcire 20 mila euro per il danno d'immagine causato al comune per aver conferito un incarico esterno in cambio di una tangente da 10 mila euro e oggetti in oro per 800 (sentenza 57/A/2015). Confermata la sentenza di primo grado. La vicenda risale al 22 maggio del 2012 quando Di Marzo venne arrestato e poi condannato, col patteggiamento, con l'accusa di corruzione aggravata.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: