Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Il ritorno di Sciacca «Ora sogno di giocare qui» «Molti tifosi mi hanno chiesto di restare»

Dopo una serie di infortuni e qualche anno passato in altre squadre, Fabio Sciacca spera di trovare un posto nel “suo” Catania. «Voglio restare in rossazzurro. Sarebbe bello contribuire al ritorno in Serie A»
Di Nunzio Currenti

Fabio Sciacca è pronto a vivere una nuova scommessa. A cominciare un nuovo capitolo della sua carriera lontano dagli infortuni, dai problemi. Nelle ultime due giornate di campionato in Serie B a Terni si è fatto valere. Ora è tornato nella sua Catania per scrivere un nuovo capitolo della sua storia e riprendere a sognare a occhi aperti. Come qualche anno addietro quando era il trascinatore della Primavera, giocava le partite in Serie A e incantava in Nazionale Under 20. Lui, intanto, con l'amico di sempre Andrea D'Amico, ogni giorno lavora al Plaja Soccer per non perdere tono muscolare, per tenersi sempre in forma. Lo incontriamo in un bar di Catania. Le persone lo riconoscono, gli stringono la mano. Lo stimolano sul Catania. «Che fai torni? », Lui ricambia così tanto affetto. Addirittura si diletta a preparare un caffè a un cliente, dopo uno scatto ricordo con i baristi Edoardo, Ciccio e Gioacchino. «A 13 anni, dopo la scuola, lavoravo in un bar – apre il libro dei ricordi Fabio – ho voluto provare, ancora mi riesce bene. Il signore è rimasto contento». Tra qualche settimana si riparte. Comincia una nuova avventura. «Non ho ancora avuto notizie dal Catania. Io mi sto allenando regolarmente. Mi sento pronto. Voglio restare in rossazzurro nella mia città. Sarebbe bello contribuire alla causa e al ritorno in Serie A. E' una sorta di sfida con me stesso dopo un periodo poco fortunato». La versione integrale dell'intervista a Sciacca nel giornale in edicola

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: