Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Serie D, match ball per l'Akragas ma il Torrecuso si dà alla commedia

Di Fabio Russello

Il Torrecuso, precipitato a meno otto dall'Akragas al quarto posto della classifica, alla vigilia di quello che doveva essere il match decisivo della stagione sembra sull'orlo di una crisi di nervi.

Pubblicità

 

Prima un comunicato apparso sul sito ufficiale della società beneventana con il quale si annunciava l'intenzione di far scendere in campo nelle restanti sei partite la squadra juniores, poi la retromarcia non annunciata ma concreta: la squadra infatti giocherà ad Agrigento con i suoi migliori effettivi e senza traccia di squadra juniores.

 

Difficile capire che cosa stia accadendo nei rossi del Torrecuso che, fino alla vigilia dello scontro diretto con l'Akragas giocato sul proprio campo a dicembre, erano in testa alla classifica della serie D con sette punti di vantaggio proprio sugli agrigentini e che ora, un girone dopo, si ritrovano a giocare il match di ritorno sotto di 8. In sedici partite hanno insomma perso 15 punti, che rischiano di diventare 18 in caso di sconfitta. Per chi aveva accarezzato il sogno della Lega Pro meno di tre mesi fa un vero dramma.

 

E' con ogni probabilità pretattica, sperando magari in un rilassamento dell'Akragas e in una sorta di condizionamento dell'arbitro visto che la decisione annunciata di far giocare la juniores è stata giustificata con presunti torti arbitrali subiti (ma va detto che il Torrecuso è una delle squadre del girone con il maggior numero di calci di rigore a favore).

 

Comunque sia, se, come sembra, il Torrecuso al di là degli annunci, si presenterà con la migliore squadra possibile, dovrà lo stesso fare a meno di dell'esperto difensore Vincenzo Monti e del centrocampista Luca Pecora (espulso domenica nel corso del match casalingo perso contro il Due Torri). Squalificato anche l'allenatore Dellisanti.

 

L'Akragas che è reduce da uno scoppiettante tre a tre in trasferta contro la Frattese dovrebbe recuperare Davide Baiocco. In difesa ballottaggio tra Maraucci e Chiavaro. All'esseneto è atteso il pubblico delle grandi occasioni anche perché il match sarà trasmesso in diretta da Raisport.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: