Notizie locali
Pubblicità
Ragusa Catania, Musumeci commissario: «Regione farà propria parte»

Archivio

La Ragusa–Catania esclusa dal piano Infrastrutture: è polemica

Un'opera pubblica molto attesa dalle comunità interessate e che per anni è sembrata a un passo dal via viene messa in stand by dal nuovo ministro Delrio. Non è più considerata strategica
Di Redazione

PALERMO – «Nei primi sette giorni dall'insediamento del nuovo ministro delle Infrastrutture, l'unica cosa che è stata fatta è quella di escludere la Catania–Lentini–Ragusa dal piano delle Infrastrutture Strategiche». A lanciare l'allarme per quella che suona come l'ennesima beffa è l'on. Vincenzo Vinciullo, vice presidente vicario della Commissione “Bilancio e programmazione” all'Ars. «Sono 30 le opere che il ministro ha deciso di inserire e fra queste – aggiunge – spicca l'esclusione della Catania–Lentini–Ragusa, che il ministro Lupi, invece, aveva sempre assicurato e garantito. Una mortificazione insopportabile per la provincia di Siracusa e per quelle di Catania e Ragusa, che, attraverso la realizzazione di questa opera, erano sicure di poter non solo garantire occupazione per i prossimi anni, ma, soprattutto, un collegamento celere e sicuro tra le tre province siciliane».   «L'esclusione dell'autostrada Ragusa–Catania dal Piano delle Infrastrutture Strategiche contenuto nel Def, approvato venerdì sera, ha veramente dell'incredibile. È una vera vergogna» ha detto dice Giovanni Mauro, senatore di Forza Italia. «La decisione del neo ministro delle Infrastrutture Delrio – aggiunge Mauro – rappresenta una autentica mortificazione delle aspettative del popolo siciliano che vive nelle province di Catania, Siracusa e Ragusa. Si parla di un'opera pubblica che era a un passo dal via: solo lo scorso novembre era stata firmata la convenzione di concessione tra il ministero e la società di progetto che ha vinto il project financing. Oltre a rappresentare una concreta opportunità di lavoro per migliaia di persone si guarda alla realizzazione di questo asse viario come alla concreta possibilità di interrompere l'isolamento della provincia di Ragusa, priva di collegamenti decenti con il resto della Sicilia». LA REPLICA DEL MINISTRO BOSCHI «Il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio sta facendo scelte significative valutando tutti i dossier sul tavolo. Alcune opere in Sicilia non sono state fatte in modo corretto determinando sprechi. Il nostro è il Governo che ha sbloccato più infrastrutture, anche in Sicilia». Lo ha detto la ministra Maria Elena Boschi parlando con i giornalisti a Modica, a margine di un convegno del Pd sulle riforme e a proposito dell'esclusione dell'autostrada Ragusa–Catania dal Piano delle Infrastrutture Strategiche contenuto nel Def. «Il ministro Delrio – ha aggiunto Maria Elena Boschi – farà il suo lavoro, con la grande attenzione che la Sicilia ha sempre avuto e giocando un ruolo rilevante nell'accordo Stato–Regione sui conti siciliani».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: