home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Loredana Errore, la rinascita della ragazza dagli occhi di cielo

Loredana Errore, la rinascita della ragazza dagli occhi di cielo

La cantante agrigentina: «Un calvario di due anni dopo l’incidente, ma in maggio parto in tour»
Loredana Errore, la rinascita della ragazza dagli occhi di cielo
«Cantare le emozioni e le storie che accadono abbracciando più cuori possibili» è stato sempre il desiderio di Loredana Errore. E la ragazza agrigentina quel sogno lo stava realizzando. Vicecampionessa di “Amici” nel 2010 dietro Emma dopo un appassionante duello all’insegna dell’incertezza. Pupilla di Biagio Antonacci che scrive per lei alcune canzoni fra cui Ragazza occhi cielo che diventa il suo biglietto da visita. Gigi D’Alessio la vuole come special guest di Tu vuo’ fare l’americano, show dedicato a Renato Carosone che proietta Loredana oltre oceano, al Radio City Music Hall di New York, dove condivide il palco con un cast costellato di star: Sylvester Stallone, Paul Anka, Mario Biondi, Manhattan Transfer, Christian De Sica. Anna Tatangelo la porta al Teatro Ariston nella serata dei duetti del Festival di Sanremo 2001. Della sua voce e della sua grinta si innamora anche Francesco “Kekko” Silvestre dei Modà, che le affida sue composizioni. Nel suo primo album, L’errore, registra un duetto da brividi con Loredana Berté nel brano Cattiva. È ospite fissa di “O’Scià”, la manifestazione organizzata da Claudio Baglioni a Lampedusa.     L’ASCESA Un sogno incredibile per la ragazza nata nel 1984 a Bucarest e che a pochi mesi dalla nascita aveva perso i genitori naturali nell’incendio della propria abitazione, finendo in un orfanotrofio. Lì sarebbe rimasta per due anni, prima di essere affidata a una coppia di Joppolo Giancaxio (Agrigento), diventati suoi genitori adottivi. Un sogno inseguito con tenacia e grande volontà, lavorando come postina, barista, baby sitter, hostess di terra, prima che si aprissero le porte della trasmissione di Maria De Filippi e poi quelle delle case discografiche.     L’INCIDENTE Un sogno che all’alba del 4 settembre 2013, lungo la strada di San Leone resa viscida dalla pioggia, s’infrange in un terrificante rumore di lamiere. Loredana, alla guida della sua Ford Focus, esce fuori strada, ribaltandosi e schiantandosi contro un albero d’ulivo. Lei rimane incastrata, non riesce a muoversi, prega. «Sentii che avrei potuto riprendere forze, quando lungo il bacino cominciai a sentire delle scosse, potevo farcela», ricorda sulla sua pagina di Facebook.   La corsa in ospedale ad Agrigento, l’accertamento della gravità delle ferite riportate e, quindi, il trasferimento in quello di Palermo. È l’inizio di un lungo calvario. «Le conseguenze sono state un anno e mezzo di ospedale, due sedie a rotelle, una riabilitazione molto lenta, che ha portato i suoi frutti già all’inizio dell’anno scorso» racconta oggi con molta amarezza per «le speculazioni che la stampa fece su quell’incidente».   La sua ascesa s’interruppe. «Uno stop forzato». Dalle luci dei riflettori al buio delle corsie di ospedali e cliniche. Dagli applausi del pubblico al silenzio delle case di cura, alla solitudine. «No, Biagio Antonacci, né Maria De Filippi, né altri si sono fatti sentire dopo l’incidente – si dispiace – So che si sono informati, ma nessuno mi ha chiamato direttamente, né ho avuto riscontri personali». A darle forza e coraggio la fede in Dio. «Io lo ringrazio sempre, lo facevo anche prima dell’incidente. Sento il suo richiamo, mi dà risposte, mi dà forza, mi aiuta ad andare avanti, mi sento protetta. È lui che mi ha sostenuto in questo periodo».   E poi l’amore dei fan: «Sono loro la mia forza, non mi hanno fatto mai mancare il loro affetto, anche nei momenti più critici della mia vita mi sono stati sempre vicini».    LA RINASCITA Il sogno adesso rinasce. Il 28 aprile sarà ospite di “Insieme”, il programma di Salvo La Rosa su Antenna Sicilia. E, ai primi di maggio, tornerà sul palco a riabbracciare i suoi fan. «Torno in tour, s’intitola Loredana Errore 2015 - Io riparto da qui – annuncia entusiasta – Partirà dalla Sicilia, che resta il mio punto di riferimento, per poi risalire tutta la penisola, in scaletta le canzoni dei miei album e alcuni omaggi a Mia Martini, Pino Daniele, Lucio Dalla, artisti che hanno lasciato il segno nella mia vita».   E un progetto discografico che si concretizzerà in settembre con un primo singolo. «Alcune canzoni sono già pronte, esprimono volontà, energia, la mia rinascita ». Perché la ragazza dagli occhi di cielo non smette mai di sognare: «Con l’impegno si può fare tutto nella vita, ringraziando Dio».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa