Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Apnea, a Salina il record del mondo Davide Carrera scende a 94 metri

Lo sportivo piemontese ha battuto il record di Homar Leuci conquistato nel 2012: «Dedico questa impresa al mare delle Eolie, a Salina, alla mia famiglia, ai miei amici, ma anche a me stesso»
Di Redazione

LIPARI - Davide Carrera è il nuovo campione del mondo di apnea in assetto costante. Ha raggiunto i 94 metri di profondità in due minuti e 43 secondi, a mezzo miglio da Santa Marina Salina, nelle isole Eolie. Lo sportivo piemontese, 38 anni, con monopinna, ha battuto il precedente record di 93 metri conquistato nel settembre 2012 a Soverato, in Calabria, da Homar Leuci. «Dedico questo record al mare delle Eolie - ha commentato - ma anche alla mia famiglia, a Salina, ai tanti amici e ovviamente a me stesso». Ieri mattina Carrera aveva raggiunto i 97 metri in tre minuti, ma il record non era stato convalidato dai giudici del Cmas (Confederazione Mondiale delle attività Subacquee), perché non aveva non rispettato i tempi previsti dal protocollo di uscita per raggiungere e toccare la testa dell'assistente di giuria presente in acqua. Il protocollo prevede che l'operazione si debba compiere entro 10 secondi dalla riemersione dell'atleta mentre Carrera aveva impiegato 18 secondi. L'evento è stato curato dall'Associazione «Mare Salina», presieduta da Dario Cataffo, dal Comune del sindaco Massimo Lo Schiavo e con la collaborazione della Delegazione di Spiaggia Salina/Guardia Costiera. Già assistente del campione di apnea Umberto Pellizzari, nel ‘96, a 20 anni, Carrera vinse a Nizza il primo campionato del mondo di apnea a squadre con la nazionale italiana, ripetendosi nel 2001. Nello stesso anno, nelle acque di Capri, stabilì il record mondiale di immersione libera (91 metri). Dopo anni dedicati allo yoga e a viaggi in solitario a bordo di un trimarano, nel 2008 è tornato all'attività agonistica.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA