Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Classica&Dintorni, al via con Francesco Cusa & The Assassins

L'inaugurazione a Palazzo della Cultura nel segno del jazz, con la presentazione di "Rhythm Permutations". Il resto della rassegna si svolgerà a Castello Ursino

Di Redazione Vivere

Uno sguardo alla tradizione, l’altro al contemporaneo con la 14esima stagione di Classica & Dintorni, il festival internazionale di musica da camera, jazz e tradizioni in programma a Catania dal 29 settembre all’8 ottobre e organizzato dall’associazione Darshan, guidata da Mario Gulisano con la direzione artistica della pianista Ketty Teriaca.

Pubblicità

Lelio Giannetto

Lelio Giannetto

Per l’edizione 2017, Classica & Dintorni apre nel segno del jazz, con Francesco Cusa & The Assassins (venerdì 29 settembre al Cortile Platamone, ore 21), che presenteranno Rhythm Permutations. «The Assassins – spiega il batterista - eredita l'approccio compositivo del mio precedente gruppo Skrunch e si apre a certe influenze e sonorità più vicine al funk e al jazz». La formazione è composta da Giovanni Benvenuti (sax), Valeria Sturba (voce, theremin, violino, live electronics), Giulio Stermieri (hammond, tastiere), Francesco Cusa (batteria, compositione). A seguire Cusa proseguirà in trio con Luciano Troja al piano e Carmelo Coglitore al sax, eseguendo la suite “Sweet Improvisation”. Dopo il debutto, Classica & Dintorni si sposta al Castello Ursino secondo seguente calendario: sabato, alle ore 19, Boom Boom Sax Quartet!!!, in collaborazione con il Conservatorio Bellini di Palermo. Domenica, sempre alle 19, di scena il violino di Felizia Bade e il violoncello di Simona Bonanno. Il 6 ottobre di scena musica contemporanea con le composizioni del contrabbassista Alessandro Nobile per il trio Naked Sound Ensemble costituito insieme con Salvo Scucces (vibrafono) e Carmine Ioanna (fisarmonica). Il 7 ottobre le musiche saranno quelle di Lelio Giannetto con il suo “Il contrabasso parlante”: musica, voce e racconti immaginari in trio con Alessandro Librio (violino) ed Eva Geraci (flauto). Gran finale l’8 ottobre, nella Chiesa di San Nicolò all’Arena, dove alle ore 18 è in programma Saucējas, concerto vocale e strumentale di musiche tradizionali della Lettonia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA