Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Caltanissetta, fiducia tra chi ha investito in centro: piccoli locali rivedranno la luce

Di Lino Lacagnina

CALTANISSETTA - Aumenta di giorno in giorno la curiosità per quello che dieci imprenditori “coraggiosi” hanno deciso di realizzare nella parte alta della “strata 'a foglia”.

Pubblicità

Una “rete di imprese” che, sotto il coordinamento di Confcommercio (e in particolare di Alfonso Grillo) si appresta ad vivacizzare questo tratto di strada con l'apertura di esercizi che proporranno “cibo da strada”, più elegantemente definito “streat food”.

Piccoli e ormai da anni inattivi locali torneranno a vedere la luce e ad ospitare gente che ha voglia di conoscere e apprezzare la gastronomia locale.

Imprenditori “coraggiosi” perché stanno andando in controtendenza con il declino che in molti sostengono stia vivendo il centro storico. Da qui a qualche giorno saranno avviate sette attività, più avanti ne apriranno altre tre. Un segno di risveglio.

«Ho avuto fiducia in Alfonso Grillo – dice Diego Pletto, uno degli imprenditori – e ho sposato con entusiasmo il progetto che mi è stato proposto, nel quale vedo una reale possibilità di sviluppo della città e soprattutto il rilancio dell'antico mercato della “strata 'a foglia”, cuore pulsante del centro storico, che quando ero bambino vedevo sempre affollato di gente e di venditori di frutta e verdura».

Ad accettare la “sfida” con entusiasmo e a decidere di far parte della “rete di imprese” che sta portando avanti il progetto ci sono, tra gli altri, Elia Panzica e Fabio Gangi che sono tornati da Roma per sviluppare a Caltanissetta il loro futuro commerciale. «Abbiamo già un punto vendita in città – dice Panzica – e ben volentieri abbiamo accettato la proposta che ci è stata fatta. Apriremo una birreria. Sono tornato da Roma qualche anno fa, il mio amico-socio Fabio Gangi mi ha raggiunto da alcuni mesi. Voglio contribuire alla riqualificazione del centro storico di Caltanissetta e, in particolare, dello storico mercato della “strata 'a foglia”».

Insomma, tanto entusiasmo e tanta voglia di fare qualcosa di positivo per Caltanissetta. Quasi un obbligo per chi ha le sue “radici” in questa città e vuole battersi per impedirle che sprofondi nell'oblio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA