Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Niscemi, spara al rivale in amore pensando di averlo ucciso e poi si suicida a 23 anni

Di Redazione

NISCEMI (CALTANISSETTA) - Tre colpi di pistola al suo rivale per un amore conteso, lo ferisce a un piede e poi si uccide sparandosi alla testa. E’ accaduto stasera a Niscemi (Cl), nel quartiere San Giuseppe, alla periferia sud  del paese, dove Antony Mangiapane, 23 anni, ha ferito Salvatore Fidone, di 19, che guarirà in pochi giorni e che è stato soccorso dalla ragazza contesa. L’omicida è fuggito in macchina e poi si è ucciso pensando di aver assassinato il rivale.

Pubblicità

Mangiapane, roso dalla gelosia, avrebbe covato da tempo la vendetta. Ma dopo aver sparato al rivale, preso dallo sconforto per il grave gesto, ha deciso di suicidarsi. Il suo corpo è stato trovato in fin di vita in contrada Canale, dove polizia e carabinieri, che erano sulle sue tracce, lo hanno raggiunto. Ma per lui non c'è stato nulla da fare. Il giovane ferito è stato accompagnato in ospedale, ma le sue condizioni, secondo i sanitari, non destano preoccupazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: