home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rifiuti tossici interrati a Gela, Musumeci: «Mi amareggia che nessuno abbia mai pagato»

Il governatore siciliano in visita ufficiale della città in cui ha sede il Petrolchimico, commenta la puntata di Nemo che ha raccolto la testimonianza choc di un ex operaio

Rifiuti tossici interrati a Gela, Musumeci: «Mi amareggia che nessuno abbia mai pagato»

GELA (CALTANISSETTA) - «Mi amareggia il fatto che finora nessuno abbia pagato». Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, sollecitato dai cronisti a pronunciarsi sulle recenti rivelazioni trasmesse dal programma Nemo su Rai2, circa il presunto sotterramento abusivo di rifiuti tossici dell’Eni nelle vasche dell’isola 32 del petrolchimico di Gela. «Chi doveva appellarsi non lo ha fatto e si è girato dall’altra parte - ha proseguito il governatore - mentre la gente per decenni ha dovuto vivere un lungo calvario. Questa è una terra difficile e triste nella quale chi rompe non paga».

«Incontrerò la magistratura nelle prossime settimane - ha annunciato Musumeci - e spero che si possa arrivare a un epilogo, non solo perché si chiuda definitivamente quella triste stagione ma perché si possano conoscere nel volto, nel nome e nel cognome i responsabili di coloro che dovevano intervenire e nulla hanno fatto per evitare che decine, centinaia di innocenti di qualunque età dovessero pagare inconsapevolmente sull'altare di un lucro e di un profitto sporco e assolutamente inconfessabili».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa