home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela Calcio, anche Zeman dice addio alla squadra

Crisi nera nella società calcistica che milita in serie D. Dopo alcuni calciatori anche l'allenatore va via

Gela Calcio, anche Zeman dice addio alla squadra

L'allenatore dimissione del Gela Calcio Karel Zeman

GELA (CALTANISSETTA) - Il tecnico del Gela Calcio Karel Zeman si è dimesso. Con lui anche il suo staff. La decisione è stata assunta alla vigilia della partita interna con il Marsala che si giocherà, ancora una volta, a porte chiuse allo stadio Vincenzo Presti.

In una lettera l’allenatore ha spiegato le sue motivazioni. La sua scelta di venire a Gela si fondava su tre priorità: apertura dello stadio al pubblico, ambizione di primeggiare e richiesta di condizioni di lavoro professionali, dentro e fuori dal campo. Direttive venute meno considerato che lo stadio continua ad essere chiuso al pubblico e che le ambizioni sono state totalmente ridimensionate. Zeman conferma che la scelta di Gela era legata al calore dei tifosi "il cui rinomato affetto costituiva la principale motivazione per cui, a malincuore, avevo accettato di abbandonare le categorie professionistiche; apertura stadio mai avvenuta, con l’aggravante di non aver mai ottenuto ascolto nonostante le suppliche di staff e squadra di poter giocare, seppur in campo neutro, davanti alla nostra gente".

La crisi societaria. All'allenatore la dirigenza ha chiesto di "ridimensionare le ambizioni" nonostante la squadra, che gioca nel girone I di serie D, abbia dimostrato di poter raggiungere la vetta della classifica alle spalle del Bari. Nell'ultima settimana, poi, gli addii di giocatori importanti del Gela. Ora le dimissioni di Karel Zeman e del suo staff. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa