Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Gela, ritrovate due lekythoi nella tomba di un bambino del V - IV secolo a. C.

Di Maria Concetta Goldini

GELA - Il team di archeologi che operano per conto di Caltaqua alla sorveglianza dei lavori di posa della nuova rete idrica ha aperto la seconda tomba emersa a Gela (Caltanissetta) durante lo scavo in via Butera.

Pubblicità

Nella prima, quella di un adulto, tranciata da precedenti lavori, c’era solo metà dello scheletro della persona ripostavi. Ma a distanza di pochi metri è stata rintracciata una sepoltura più piccola, quindi riferita ad un defunto in tenera età. La tomba era sigillata e quindi mai visitata prima. Entrambe le sepolture sono da datare tra il V e IV secolo a.C.

È stato tolto il coperchio e all'interno sono stati trovati i frammenti ossei del defunto bambino. La tipologia degli oggetti funerari rinvenuti non consente di escludere che si possa trattare invece di una bambina. Ai due lati del cranio sono stati trovati due vasetti funerari (nella foto sono ancora dentro la tomba) che nel dettaglio sono due lekythoi di piccole dimensioni, una semi verniciata. Lo studio dei due vasetti consentirà di datare con più attendibilità la tomba.
  
Nei prossimi giorni i due sarcofagi di via Butera dovranno essere estratti dal luogo del rinvenimento per essere trasferiti a Bosco Littorio in attesa del restauro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA