Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Gela, bioraffineria entra in funzione Investiti 1,1 mld per riconversione

Di Redazione

Gela (Caltanissetta) - Nel corso dell’incontro che ha avuto luogo oggi presso la Regione Sicilia, alla presenza del presidente Nello Musumeci, dell’assessore regionale alle Attività Produttive Turano, del sindaco di Gela Lucio Greco e di una delegazione di dirigenti regionali e comunali, Eni ha confermato gli impegni annunciando che la bioraffineria di Gela è in questi giorni in avviamento. Eni ha inoltre invitato il governatore della Regione Sicilia e il sindaco di Gela a visitare i nuovi impianti della bioraffineria e le aree oggetto di bonifica ambientale. L’impianto della bioraffineria Steam Reforming, che produce idrogeno da gas metano, è in marcia da alcuni giorni, mentre l’Ecofining, che trasforma gli oli vegetali in biocarburante grazie a un brevetto proprietario Eni, è in fase di avviamento.

Pubblicità


Dalla firma del Protocollo 2014, Eni ha investito - a fine maggio 2019 - circa 1.153 milioni di euro; i cantieri avviati sono 243, di cui 167 già completati; per il risanamento ambientale sono stati spesi circa 178 milioni di euro e avviati 58 cantieri di cui 31 già completati, 800 i milioni spesi per le bonifiche dal 2000. Per quanto riguarda l’occupazione, nei primi cinque mesi del 2019 il livello dell’indotto si attesta in media sulle 2200 unità, confermando il trend di crescita di fine 2018, che ha fatto registrare in media un indotto di 1870 risorse, superiore all’anno precedente in relazione al cantiere della bioraffineria, mentre i lavoratori Eni impiegati nel sito di Gela sono oltre mille, di cui 426 nella bioraffineria.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA