Notizie locali
Pubblicità
Vittoria, lavoratori sfruttati nelle serre: due imprenditori agricoli denunciati

Caltanissetta

Niscemi: trovati 3500 semi di marijuana Due arrestati tornano subito liberi

Di Redazione

Niscemi (Caltanissetta) - Erano pronti a coltivare una mega piantagione di marijuana nelle serre, ma sono stati bloccati dagli agenti del Commissariato di Polizia e da quelli della Squadra Mobile di Caltanissetta.

Pubblicità

A finire in carcere - per poche ore - sono stati un gelese di 52 anni ed un niscemese di 26 a cui il Gip del Tribunale di Gela, dopo aver convalidato l'arresto e li ha rimessi in libertà. Il blitz è stato effettuato lunedì mattina in contrada Feudo Nobile nell'agro di Niscemi. 

I poliziotti hanno fatto irruzione in un fondo agricolo ed hanno sorpreso tre uomini, uno dei quali è riuscito a scappare facendo perdere inizialmente le proprie tracce. Poi è stato individuato a denunciato a piede libero.

All'interno dell'area agricola delimitata da una recinzione, i poliziotti hanno trovato 32 seminiere in polistirolo, contenenti ognuna 112 alveoli, atti alla coltivazione di piantine di marijuana, con torba e 3500 semi di cannabis. Le predette piante erano pronte per essere seminate in due serre complete con coperture di plastica. I semi sequestrati sono stati analizzati dal Dipartimento di scienze biologiche e ambientali - Sezione di biologia vegetale - dell'Università di Catania.

I due uomini bloccati all'interno del fondo agricolo sono stati condotti presso il Commissariato e, dopo le formalità di rito, su disposizione del Pm presso la Procura della Repubblica di Gela, associati al carcere della città del golfo a disposizione dell'autorità giudiziaria. Ieri il Gip presso il Tribunale di Gela, ha convalidato l'arresto dei due uomini e il sequestro dei 3500 semi. Per i due arrestati non è stata applicata alcuna misura cautelare.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: