Notizie locali
Gela: il duello elettorale continua ad urne chiuse

Caltanissetta

Amministrative 2019: ultimo round al Cga per la "poltrona" del sindaco di Gela

Di Redazione

GELA (CALTANISSETTA) - Domani al Cga si terrà l’udienza di merito sul ricorso in appello proposto dal candidato della Lega Giuseppe Spata e relativa all’elezione del sindaco di Gela. Spata, con ricorso proposto innanzi al Tar ha contestato l’ammissione di quattro liste sostenendo che la loro partecipazione avrebbe falsato il risultato elettorale a favore del Sindaco Greco cui tali liste erano collegate. Si sono costituti in giudizio il sindaco Lucio Greco e numerosi consiglieri comunali risultati eletti, tutti con il patrocinio degli avv.ti Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, chiedendo la declaratoria di inammissibilità e, comunque, il rigetto del ricorso.

Pubblicità

Nel corso dell’udienza tenutasi il 30 gennaio, il Tar, condividendo le tesi degli avv.ti Rubino e Impiduglia, ha rigettato nel merito il ricorso, ritenendo sufficiente - ai fine dell’ammissione delle liste - la presenza nei moduli di raccolta delle firme dell’apposizione del contrassegno di lista. Ma Spata si è rivolto al Cga ribadendo che ben quattro liste collegate al Sindaco Greco avrebbero dovuto essere escluse giacché al momento della raccolta delle firme a loro sostegno, i sottoscrittori non avrebbero avuto consapevolezza dei nominativi dei candidati cui stavano dando il proprio appoggio, recando i moduli di raccolta delle firme solo il simbolo di lista e non essendo previamente congiunti con la pagina contenente i nominativi dei candidati.

Innanzi al Cga, si sono costituti il sindaco Greco e numerosi consiglieri comunali risultati eletti chiedendo il rigetto dell’appello e proponendo altresì appello incidentale. In particolare, gli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, hanno censurato la sentenza di primo grado, sostenendo che il Tar Palermo non avrebbe dovuto limitarsi a dichiarare infondato il ricorso ma avrebbe dovuto altresì dichiararlo irricevibile perché tardivo nonché inammissibile sotto vari profili.

L’udienza di oggi, per l’emergenza Covid-19, si terrà secondo modalità di “trattazione scritta” e il collegio giudicante sarà collegato telematicamente da remoto.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: