Notizie locali
Pubblicità
Serradifalco, in fiamme riserva naturale di Lago Soprano. Per sindaco è doloso

Caltanissetta

Serradifalco, in fiamme riserva naturale di Lago Soprano. Per sindaco è doloso

Di Redazione

Serradifalco (Caltanissetta) - Un incendio ha investito nel pomeriggio la riserva naturale orientata di Lago Soprano, a Serradifalco, nel nisseno. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e squadre dell’antincendio boschivo della Regione siciliana. Di incendio di natura dolosa, "vedi caso dopo la mobilitazione da parte di Legambiente, WWF, Lipu e soprattutto dell’Amministrazione Comunale che da anni richiede l’assegnazione e gestione della riserva", parla il sindaco Leonardo Burgio, che annuncia sul suo profilo Facebook un esposto alla Procura della Repubblica. Sulla vicenda intervengono anche Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia, e Ivo Cigna, presidente del circolo Legambiente di Caltanissetta. 

Pubblicità

"L'incendio avvenuto oggi in due parti opposte del lago Soprano di Serradifalco, verosimilmente di origine dolosa, insieme alle velate minacce ricevute da chi ha liberamente manifestato in occasione dell’evento 'Goletta dei Laghì, organizzata da Legambiente lo scorso 7 agosto - dicono gli ambientalisti -, mette pesantemente in evidenza la presenza degli interessi di parte che hanno ostacolato, e continuano ad ostacolare, la nascita della Riserva Naturale Orientata, ad oltre vent'anni dalla sua formale istituzione". "Legambiente Sicilia ed il circolo di Caltanissetta - dichiarano i presidenti Gianfranco Zanna e Ivo Cigna - sono a fianco di chi è stato minacciato e lotta per la nascita effettiva della Riserva. Allo stesso tempo chiediamo alla forze sane, maggioritarie di Serradifalco, di isolare chi, senza alcuna visione strategica, minaccia e vuole preservare il tal quale, non comprendendo l’immenso valore naturale di quello che può diventare, se governato, un grande attrattore locale".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA