Notizie locali
Pubblicità
Rissa a Gela, giovane agrigentino arrestato anche per lesioni personali aggravate

Caltanissetta

Rissa a Gela, giovane agrigentino arrestato anche per lesioni personali aggravate

Di Redazione

PALERMO - Un 28enne incensurato di Licata (Agrigento) è stato arrestato dai carabinieri nell’ambito delle indagini sulla rissa con sparatoria scoppiata in una stazione di servizio a Gela, in provincia di Caltanissetta. Secondo gli investigatori il giovane avrebbe avuto "un ruolo attivo" negli scontri che la notte dello scorso 8 ottobre hanno visto contrapposte due fazioni, una di Licata e una di Gela, che si sarebbero affrontate dopo gli apprezzamenti fatti nei confronti di una ragazza. La lite è rapidamente degenerata e culminata in una sparatoria. Il 28enne, ricercato dai carabinieri perché subito dopo la violenta rissa si era reso irreperibile, è stato identificato grazie alle immagini delle telecamere della zona. A suo carico il gip di Gela, su richiesta della locale Procura, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per i reati di rissa e lesioni personali aggravate. Il giovane è stato rintracciato ieri pomeriggio a Licata dai carabinieri di Gela.


Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: