Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Mafia, Santoro da Giletti: «La procura di Caltanissetta su Avola dice il falso»

Di Redazione

Roma - "La Procura di Caltanissetta" sull'ex pentito Maurizio Avola "ha detto cose false". E l’accusa di Michele Santoro intervistato da Massimo Giletti su La7 durante la puntata di stasera di "Non è L'Arena". Il riferimento è alla nota della Procura nissena in cui si legge che Avola, che si autoaccusa, a distanza di quasi 30 anni, di avere imbottito l’auto che uccise il giudice Borsellino e cinque agenti della scorta, "è inattendibile". "La prima cosa che mi dispiace - dice Santoro - è che sia scattata questa sorta di paura del libro. Quello che è grave è che scatta un comunicato della Procura di Caltanissetta che da la stura in una serie di attacchi. La Procura dice una cosa falsa quando afferma che Avola ha iniziato a a parlare con loro ed è uscito il libro, mentre Avola queste rivelazioni ce le fa quando è ancora in carcere e siano noi (Santoro e Guido Ruotolo ndr) a dire a lui di andare dai magistrati. Ma invitiamo la magistratura a sondarne la credibilità".

Pubblicità

#nonelarena Strage #viaDAmelio, Michele #Santoro su #Avola: "Grave che la Procura subito ha emesso un comunicato,...

Pubblicato da Non è l'Arena su 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA