Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, sequestrati 250 mila euro a esponente del clan Santapaola

Di Redazione

Il reparto operativo dei carabinieri di Catania, su delega della Dda etnea ha eseguito un provvedimento di sequestro dei beni del Tribunale di Catania nei confronti di Lorenzo Pavone, catanese di 47 anni.

Pubblicità

Le indagini patrimoniali svolte dai Carabinieri, relative al periodo 2005-2016, hanno infatti fatto emergere che a Pavone, apparentemente impossidente, sono invece riferibili, in modo indiretto e per il tramite di intestazioni fittizie, beni immobili e mobili e attività di impresa, il cui valore appare sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati. Sono stati sequestrati un appartamento sito in Catania, due autoveicoli ed un motoveicolo e una rosticceria a Catania. Il valore dei beni posti sotto sequestro è di circa 250 mila euro.

Pavone è stato più volte condannato per associazione mafiosa perché ritenuto un esponente del clan dei Santapaola. Nel dicembre del 2014 è stato condannato dalla Corte di Assise di Appello di Catania a 4 anni e sei mesi e, in un altro processo scaturito dall’operazione Fiori Bianchi, a otto anni di carcere. Nel 2015 la Corte di Appello di Catania lo ha condannato a sei anni per estorsione aggravata e nel dicembre dell’anno scorso la Corte di Appello di Catania gli ha inflitto altri due e sei mesi. Nel gennaio scorso nell’ambito dell’operazione denominata “Orfeo”, è stato raggiunto arrestato perché indiziato di aver fatto parte con ruolo direttivo ed organizzativo all’associazione mafiosa “Santapaola” ed in particolare del gruppo di “Picanello”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA