home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Casa e lavoro: famiglie quartieri periferici protestano davanti cattedrale

A Catania, insieme ai propri bambini, stazionano sul sagrato in attesa di un incontro con qualche rappresentante dell'amministrazione comunale

Casa e lavoro: famiglie quartieri periferici protestano davanti cattedrale

Catania - Chiedono una casa, un lavoro. Chiedono condizioni di vita migliori. Perchè nei quartieri più periferici della città come Librino, San Giorgio, Villaggio Sant'Agata, vivere è particolarmente difficile. Soprattutto se non hai una casa e non hai un lavoro. E allora poco più di una ventina di famiglie, con bambini al seguito, da qualche giorno sta "occupando" il sagrato della cattedrale di Catania. Le famiglie aspettano di incontrare qualche rappresentante dell' amministrazione comunale di Palazzo degli Elefanti a cui esporre i propri disagi. In questi giorni anche qualche "screzio" con il parroco della cattedrale, padre Barbaro Scionti che non avrebbe consentito, dopo una prima notte, di restare all'interno della chiesa. Monsignor Scionti precisa di "essersi anche offerto per accompagnarli in prefettura" ma di non aver avuto risposte positive al riguardo. 

Foto Santi Zappalà

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa