home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Lungo la A18 Catania Messina con 45 chili di marijuana: tre arresti

Il blitz della Squadra Mobile etnea che ha intercettato due auto: una faceva da staffetta, l'altra aveva nel bagagliaio il carico di droga

Lungo la A18 Catania Messina con 45 chili di marijuana: tre arresti

Sono stati intercettati lungo l’autostrada Catania Messina con 45 chili di marijuana. In manette da parte della Squadra Mobile della Questura di Catania sono finiti, per trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente di marijuana in concorso tre persone: Giuseppe Russo, di 40 anni, Viktor Dalipaj, 42 anni e Arsen Hoxha di 36 anni.

LE FOTO DEGLI ARRESTATI

L’operazione è scattata dopo una soffiata: gli investigatori hanno infatti appreso che nel tardo pomeriggio del 9 dicembre scorso, Giuseppe Russo, a bordo di Mercedes classe A di colore grigio avrebbe fatto rientro in Sicilia con un carico di droga. Dopo avere effettuato i necessari accertamenti, sin dalla prima mattina di sabato gli uomini dell’Antirapine, collaborati dai colleghi dell’Antidroga, hanno approntato un servizio di osservazione lungo la A18 che ha in effetti consentito di individuare la Mercedes con alla guida proprio Giuseppe Russo preceduta da una Bmw di colore blue metallizzato con due persone a bordo che fungeva da staffetta sostanzialmente per evitare di incappare in qualche posto di blocco.

La Squadra Mobile ha quel punto ha bloccato tutti e due i mezzi per effettuare un controllo. All’interno della Mercedes condotta da Giuseppe Russo, nel bagagliaio sono state trovate dieci confezioni in cellophane, contenenti marijuana, per un peso complessivo di 45 chili. Gli occupati della Bmw staffetta sono dei cittadini albanesi Arsen Hoxha e Viktor Dalipaj, tutti e due domiciliati in provincia di Catania. A bordo, a riprova del fatto che le due autovetture abbiano viaggiato insieme, sono stati trovati due biglietti A/R del traghetto per la tratta Messina - Villa San Giovanni emessi alla stessa ora.

Inoltre i tre erano sempre in contatto tra loro, come emergeva dal ritrovamento di due cellulari, della stessa marca, dal cui esame è stato accertato che l’unica chiamata effettuata da quello in possesso ai cittadini albanesi era indirizzata all’utenza in uso a Giuseppe Russo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa