home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, l'apecar era diventato il “bancone” per vendere marijuana

L'intervento dei carabinieri in via Sorrentino. Arrestato il pusher che nascondeva la droga confezionata in una cassetta della posta

Catania, l'apecar era diventato il “bancone” per vendere marijuana

L’apecar trasformata in un nascondiglio e laboratorio di droga e all’interno della quale c’era anche mezzo chilo di “fumo”. I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato il 21enne catanese Antonio Paratore (nella foto), per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Sono stati gli uomini del Nucleo Operativo ieri sera ad osservarlo mentre in Piazza Cutelli prendeva l’ordinazione dal cliente di turno per poi dirigersi al civico 64 di via Sorrentino. Qui entrava nella palazzina e, possedendone le chiavi, apriva una cassetta postale da dove prelevava le dosi di stupefacente da consegnare all’acquirente in cambio di denaro. Terminate le dosi all’interno della cassetta postale si avviava verso una apecar abbandonata, parcheggiata proprio di fronte, mezzo in cui nascondeva la droga sfusa e l’attrezzatura utile al suo confezionamento, laddove preparava un certo numero di dosi che puntualmente riponeva nella cassetta postale.

L’intervento a sorpresa e l’immediata perquisizione personale, dei luoghi e mezzi indicati ha consentito ai militari di rinvenire e sequestrare 1 busta in plastica contenente oltre mezzo chilo di “marijuana”, 2 bilancini elettronici di precisione, 1 rotolo di carta argentata, circa 300 euro in contanti incassati dalla precedente vendita della droga. L’arrestato, in attesa del rito per direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa