Notizie locali
Pubblicità

Catania

Devono scontare un residuo di pena: arrestati

Di Redazione

Catania - Gli agenti del Commissariato Librino hanno arrestato i pregiudicati Francesco Tudisco 42 anni e Giovanni Faro 43 anni, in esecuzione di altrettanti provvedimenti giudiziari di cumulo e rideterminazione di pena definitiva a loro carico.

Pubblicità

Tudisco, già sorvegliato speciale, affiliato al clan “Cappello”, era stato scarcerato nel 2008, in quanto beneficiario di indulto e annovera svariati precedenti penali quali detenzione e porto di armi clandestine, spaccio di stupefacenti, ricettazione. L’uomo è stato ristretto presso il proprio domicilio per scontare, in regime alternativo di detenzione domiciliare, un residuo di pena di 8 mesi circa.

Faro, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, si è contraddistinto in passato per reati contro il patrimonio e per avere svolto il ruolo di corriere di stupefacenti, evidenziando la sua indole violenta nei confronti del personale di polizia giudiziaria che l’ha tratto in arresto nella flagranza di reato. Lo stesso è stato colpito da una condanna definitiva alla pena di anni quattro per quest’ultima fattispecie di reato ed è stato sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare, per un periodo residuo di circa due anni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: