home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Caso di meningite al "Garibaldi" di Catania: colpita una donna cinquantenne

La paziente, una signora della provincia etnea, era stata ricoverata per un'otite. E' stata subito attivata la profilassi necessaria

Caso di meningite al "Garibaldi" di Catania: colpita una donna cinquantenne

CATANIA - Una donna di 57 anni, della provincia etnea, è ricoverata nell’ospedale Garibaldi di Catania per meningite. La paziente era stata ricoverata per un’otite. E' stata già attivata la profilassi necessaria. Il caso è stato trattato nell’Unità di Biocontenimento diretto dal dottor Sergio Pintaudi per essere successivamente trasferito al reparto di malattie infettive del presidio ospedaliero di Nesima diretto dal Prof. Bruno Cacopardo.


«L'Unità di Biocontenimento, la prima istituita nei Pronto Soccorso della Regione - spiega Giorgio Santonocito, commissario dell’ospedale - ci ha consentito quest’anno di isolare prontamente tutti i casi sospetti di malattie infettivo-diffusive consentendo il regolare andamento del Pronto soccorso generale. «Abbiamo deciso di implementare il settore della infettivologia di Pronto Soccorso da quando abbiamo notato una recrudescenza delle malattie infettivo-diffusive., e per questo oggi l’Ospedale Garibaldi è Centro Regionale di Riferimento per il biocontenimento - ha spiegato Pintaudi - con l’assessore alla sanità Ruggero Razza abbiamo concordato ed elaborato con tutte le Aziende ospedaliere e con l’Asp, un sistema metropolitano capace di fare fronte alle esigenze che ogni anno, sotto varie forme infettive, impegnano i nostri pronto soccorso».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa