Notizie locali
Pubblicità

Catania

L'Asp di Catania: «Nessun piano per chiudere l'ospedale di Giarre, anzi...»

Di Redazione

CATANIA - Mentre sul web circolano notizie secondo cui l'ospedale di Giarre sarebbe prossimo alla chiusura, il direttore generale dell’Asp di Catania, Giuseppe Giammanco, rende noto che domani effettuerà un sopralluogo tecnico all’ospedale San Giovanni di Dio e Sant'Isidoro finalizzato alla definizione delle proposte di adeguamento della struttura. Una maniera per smentire con i fatti quello che scrive sulla sua pagina Facebook il Comitato Cittadino Giarre "Rivogliamo l'ospedale" secondo cui «già da domani, verrà ridotto il servizio di Anestesia che porterà alla chiusura di Chirurgia e, anche il primario di Medicina pare sia destinato ad altra sede, senza la benché minima volontà di sostituzione».

Pubblicità

«Non più di una decina di giorni fa - ha invece spiegato il manager dell’Azienda sanitaria catanese - abbiamo programmato una valutazione ulteriore degli interventi necessari sulle strutture, per definire come le stesse possano essere fruite dalla popolazione. La progettazione verrà sottoposta al vaglio dell’Assessorato regionale alla Salute per un suo inserimento tra i temi dell’edilizia ospedaliera».

Giammanco sarà accompagnato dal direttore sanitario dell’Asp di Catania, Franco Luca. «Nessun programma regionale, nè dell’Asp di Catania - aggiunge Giammanco -, ha mai deciso la chiusura della struttura del Presidio Ospedaliero di Giarre. Anzi. E’ oggi imprescindibile, con l’ormai prossima definizione della nuova rete, un suo impiego adeguato. Ho di fatto personalmente verificato la volontà regionale di riprogettare adeguatamente l’Ospedale di Giarre».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA