Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, chiama un fabbro e chiude strada pubblica con un cancello

Di Redazione

Nessuno si meravigli, perché a Catania è già accaduto e accadrà probabilmente ancora. La gente impiega poco ad appropriarsi di porzioni di suolo pubblico per costruirvi casa, officine, ricoveri per animali o per sistemarvi strutture più o meno semovibili. Il quarantasettenne che qualche giorno fa è stato denunciato dai poliziotti del commissariato Borgo Ognina ha, però, voluto fare le cose in grande stile e, alla fine, si è appropriato di un’intera strada. Il Vico Malabranca, per essere precisi, nella zona della Consolazione.

Pubblicità

Vero, si tratta di una stradina senza sbocco e che serve una decina di famiglie, molte imparentate fra loro. Ciò non toglie che la cosa pubblica è cosa pubblica e quella privata è privata. Ebbene, il Vico Malabranca rappresenta cosa pubblica.

«Mi disturbavano - ha dichiarato l’uomo ai poliziotti - spesso delle auto si infilavano qui dentro senza motivo». E per questo sapete cosa ha fatto? Ha chiamato un fabbro, gli ha fatto realizzare un cancello in ferro e glielo ha fatto ancorare alle pareti della strada, rendendola nei fatti a uso privato. Ovviamente ha distribuito copia delle chiavi agli abitanti interessati.

Ovvio che quando gli agenti sono arrivati in quel tratto di strada sono rimasti assai perplessi. Ma quando hanno compreso ogni cosa non ci hanno pensato su due volte e hanno indagato l’uomo per invasione di terreni pubblici, chiusura di strada pubblica e realizzazione di opera edile abusiva. Naturalmente è stata data counicazione agli organi competenti di ripristinare lo stato dei luoghi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: